Cantù

Trinchieri lascia Cantù. Approderà a Milano?

ANDREA TRINCHIERICantù e l’allenatore Trinchieri si lasciano. Credo che questo avvicini l’allenatore all’Olimpia Milano, la cui panchina è ancora vuota. A Cantù potrebbe tornare Sacripanti.

Questo il comunicato della Pallacanestro Cantù.

Ad maiora

……………………………….

“Sinceramente penso che non ci sia nessuna parola che possa rappresentare degnamente quello che Andrea è stato per noi in questi 4 anni  – commenta il Presidente della Pallacanestro Cantù, Anna Cremascoli –. Quanto è riuscito a realizzare con Cantù ne sia la più degna manifestazione. Quando arrivò da noi era per lui l’esordio in Lega A e… con lui come allenatore Cantù è tornata dopo 30 anni in finale scudetto, ha disputato per due stagioni l’Eurolega, a distanza di 20 anni dall’ultima apparizione, ha vinto una Supercoppa e si è confermata continuativamente ai massimi livelli in Italia e in Europa. Andrea ha avuto un ruolo fondamentale nella crescita della nostra società anche fuori dal campo e per tutto questo gli siamo profondamente grati: abbiamo affrontato insieme un pezzo di vita che ha accresciuto noi come club e lui come allenatore e uomo”.

 “Incontrandoci in questi giorni – aggiunge l’ingegner Cremascoli – abbiamo però convenuto che ora è giunto il momento in cui i nostri cammini si debbano separare per poter intraprendere percorsi differenti che sono certa saranno per entrambi colmi di soddisfazioni. Andrea sa che sarò orgogliosa per ogni suo singolo successo e che prima o poi i nostri cammini riprenderanno insieme”.

 “Per me oggi – commenta Andrea Trinchieri – non si tratta di un addio, ma di un arrivederci. Questi 4 anni hanno avuto il valore e l’intensità di un intera vita sportiva, per quello che abbiamo fatto, per come l’abbiamo fatto e per i compagni di questo bellissimo viaggio. Sono stati 4 anni indimenticabili, vissuti a tavoletta, anni di crescita inarrestabile, per la Pallacanestro Cantù, che è tornata ai livelli che per blasone e storia le competevano, e per me che, grazie a questo club e alle persone che compongono questa società, ho avuto la possibilità di esordire in Serie A, in Eurolega e di avere la chance di sedere su una panchina prestigiosa come quella della nazionale greca”.

 “Ringrazio il Presidente, Anna Cremascoli, – conclude Andrea Trinchieri – per la grande opportunità che mi ha dato e per il supporto che non mi ha mai fatto mancare. Ancora ringrazio ogni persona di questa organizzazione per questi 4 meravigliosi anni insieme”.

VERDINI CORTEGGIA, GIACOBINO PENSA E IL FENOMENO APPENDE LE FORCHETTE AL CHIODO

 

Verdini da Fli al Pd “corteggia” 9 deputati. Si rivede Barbareschi. Rosso e Latteri tentati. Il Corriere della sera riferisce della “caccia grossa in Transatlantico“.

IL SORPASSO

Pochi spettatori: e il Tg5 sorpassa il Tg1. Continua la fuga da Minzolini, ma entrambi i telegiornali non hanno dato spazio alle donne in piazza. Sul Fatto quotidiano.

LA TELEFONATA

Masi benedice i naufraghi. L’intervento del DG all’Isola dei famosi. Sul Giornale.

NO AL CANONE

Settemila famiglie “scaricano” la Rai. E a Varese l’evasione aumenta ancora. Dalla Provincia di Varese.

GLI SBARCHI

Miliardi a Gheddafi e Ue esclusa, così il piano italiano ha fatto flop. Su Repubblica.

(SE) NON ORA

Pensaci giacobino: se non ora quando? Mai… Giù le mani da Primo Levi. Assimilare i partigiani ebrei antinazisti ai “partigiani” antiberlusconiani è strumentale e pericoloso in un momento in cui torna l’odio per Israele. Pagina intera sul Giornale.

FLITALO BOCCHINO

Altro che leader della destra, Gianfry è lo zerbino di Italo. Titolo in punta di penna del Giornale.

VENDOLA APRE A BOCCHINO

Vendola apre ai finiani (e spiazza il Pd): “Sì alleanza, ma a tempo determinato”. Sul Corriere.

MILANO, AVANZA MANFREDI

Terzo polo, passo indietro di Carrubba, Ora si punta sulla candidatura di Palmeri. Sul Corriere.

RICOMINCIA DA ZERO

Erika, un’altra vita lontano dall’orrore: “Ricomincio da zero, voglio un figlio”. Dieci anni fa il massacro di Novi, ancora uno e sarà libero. Paginata su Repubblica.

VOTATE PDAZ

Chi ha paura dell’azionismo. Da Gobetti a Parri, cosa resta di una minoranza. Giovanni De Luna su Repubblica cultura.

VOTATE DVDS

Van De Sfroos è pronto: stasera sul palco di Sanremo. In prima pagina sulla Provincia di Como.

BRESCIA DIGITALE

Sveglia Brescia!”, banda larga in ogni zona industriale. Titolo wired sul Giornale di Brescia.

TEPPISTI DALTONICI

Sassi ai canturini, scambiati per interisti. A Torino, dopo la finale di coppa Italia. Sulla Provincia di Como l’aggressione di un gruppo di juventini daltonici.

GAZZA ALL’ORA DI PRANZO

Ibra ha fame. Gazzetta, apertura.

Cassano, via un altro chilo e mezzo e sarà al top. Gazzetta, pagine interne.

Ronaldo smette. Appende le forchette al chiodo. Freddura di Gene Gnocchi, sempre sulla rosea.

Ad maiora