Day: 9 luglio 2013

Il BioParc di Valencia

20130708-223030.jpg
La Lonely Planet (che ha sempre dei box dedicati ai più piccoli) la mette come prima attrazione per chi visita Valencia (Ovest). E così superando la mia ritrosia (e per accontentare le curiosità scientifiche di Marta), sono andato al BioParc che si trova nella terza città spagnola.

20130708-224815.jpg

Non è uno zoo, nel senso che non ci sono gabbie né (molte) vetrate. E ci è capitato che un gruppo di (meravigliosi) lemuri attraversasse il nostro cammino.

20130708-225121.jpg

Per il resto alcuni punti sembrano davvero pezzi di Africa spostati a Valencia.

20130708-225303.jpg

La fondazione che gestisce il BioParc assicura che lavora per la biodiversità realizzando progetti ad hoc.

20130708-225447.jpg
Ciò che è certo è che nel BioParc ci sono molte coppie di animali con cuccioli nati qui (come il gorilla Ebo).
Molti animali sembravano annoiati. Ma l’orario pomeridiano e il caldo (quasi) africano rendevano davvero inattivi i più.

20130708-225826.jpg

Il parco si divide in quattro aree: Madagascar, Bosco equatoriale, Ambienti umidi e Savana.

20130708-230118.jpg
Meglio visitarlo di mattino.
Il biglietto di ingresso non è a buon mercato: 23.80 per gli adulti, 18 per i minori.
Se volete schiarirvi ulteriormente le idee: http://www.bioparcvalencia.es

Ad maiora