Day: 23 Maggio 2013

Nate due cicogne nel Parco dell’Adda Sud

La notizia diffusa dallo stesso Parco che in questi anni ha favorito la ricomparsa di questi volatili.
La foto è stata realizzata quando hanno ricominciato a fare il nido.
Ad maiora
………………….
Due nuovi nati al “Centro Cicogne” del Parco Adda Sud a Castiglione d’Adda, nel Lodigiano. I nuovi pulcini, usciti dalle uova in questi giorni, stanno bene, mangiano con appetito e hanno piume grigie, che presto diventeranno bianche, e becco e zampe marroni che poi si coloreranno di arancione.
“Li assistiamo con razioni che portiamo ogni giorno anche per i genitori – spiega Maurizio Polli, responsabile delle Gev del Parco Adda Sud – nel giro di un mese si potranno considerare adulti e andranno ad aggiungersi agli esemplari che in questi anni abbiamo allevato e in parte liberato. Adesso abbiamo anche un secondo centro cicogne al Parco Ittico Paradiso a Zelo Buon Persico, con il quale è stata avviata un’utile collaborazione”.
Il Centro del Parco Adda Sud a Castiglione esiste da oltre dieci anni e il numero degli esemplari è sempre cresciuto. “Le cicogne – spiegano le Gev del Parco – sono animali migratori, di colore bianco e nero, con zampe e becco arancio, raggiungono un’altezza di oltre un metro, con un’apertura alare di un metro e mezzo e possono arrivare a pesare fino a 4 chili. Si cibano di piccoli insetti, rane e girini, lucertole, cavallette, topi, lombrichi e uova”.
Sono uccelli migratori che di solito sverna a sud del Sahara, nell’Africa tropicale e meridionale. La presenza di questi uccelli nella Pianura padana è tipica dalla primavera fino all’autunno, mentre per il resto dell’anno svernano nelle aree sahariane, nell’Africa tropicale e in quella meridionale.
Un po’ come succede alle rondini, per le quali il Parco Adda Sud, insieme alla Lipu e all’Università Bicocca di Milano sta studiando i percorsi migratori attraverso dei mini gps applicati alle zampe di alcuni esemplari in mondo da poterne monitorare i movimenti e le rotte. “Secondo la ricerca – spiega Silverio Gori, Presidente del Parco Adda Sud – il numero delle rondini si è praticamente dimezzato, anche perché si è ridotto il numero delle stalle e delle cascine dove tradizionalmente trovavano rifugio per i loro nidi”.
Le cicogne invece, grazie all’attività del Parco Adda Sud, sono tornare a popolare le rive, i campi e la boscaglia lungo l’Adda e nei due centri di Castiglione e Zelo si ha la possibilità di ammirare alcuni esemplari in custodia e altri già liberati che hanno nidificato in cima ad alberi, pali o tetti.

20130523-160847.jpg

#imieiplayoff Appello di Roma e Cantù ai propri tifosi

Roma in casaDopo le intemperanze di gara 6 dei quarti, la Pallacanestro Cantù e la Virtus Roma hanno diramato un comunicato congiunto per le due tifoserie in vista delle semifinali. Gara due, a Roma è stata spostata a lunedì perché domenica a Roma si vota e, soprattutto, c’è il derby capitolino di calcio.

Ecco comunque il comunicato

Ad maiora

……………………..

Alla vigilia della prima partita dell’appassionante serie di semifinale scudetto tra la Lenovo e l’Acea, che incomincerà venerdì 24 maggio nella capitale, Pallacanestro Cantù e Virtus Roma, ricordando il clima di amicizia e correttezza reciproca che da sempre lega le due storiche società, esprimono il loro forte desiderio che le gare di questa serie si caratterizzino solamente per il grande spettacolo sul campo.

“Uno dei punti di forza del mio club – commenta il Presidente della Pallacanestro Cantù, Anna Cremascoli – è di avere fedeli sostenitori che seguono la squadra con una grandissima passione. A loro chiedo di dimostrare la massima sportività durante le partite senza mai trascendere, sia in trasferta che in casa nostra. So che i rapporti tra le due tifoserie sono ottimi, così come quelli tra le due società, e quindi non ho dubbi che questa semifinale diventerà una grande vetrina per la nostra pallacanestro senza l’insorgere di inutili polemiche che finiscono solamente per turbare l’atmosfera sul campo”.

“Abbiamo l’occasione per dimostrare che il basket esalta i principi di lealtà e correttezza non soltanto in campo ma anche sugli spalti – ha spiegato il presidente della Virtus Roma, Claudio Toti -. Vorrei vedere tifoserie che sostengono la propria squadra, sia in casa che fuori, nel rispetto degli avversari in campo e della tifoseria avversaria”.

#zappingmondiale dalla crisi che spegne i riscaldamenti all’amore di Pasolini per Roma

Fiom in piazzaMolti più pezzi di quanti prevedessi intorno all’Italia sui siti mondiali.
Partiamo dalla Frankfurter Allgemeine che in home page ha una foto del corteo di sabato della Fiom e un titolo che parla di “milioni di italiani in difficoltà”, aggiungendo che, causa crisi, un italiano su cinque non può riscaldare l’appartamento. Se almeno arrivasse ‘sta maledetta primavera!
Sky News ha invece in bella evidenza il rinvio a giudizio per Capitan Schettino. Il processo inizia il 9 luglio.
Un tema prettamente culturale campeggia sul Pais: l’amore di Pasolini per Roma. Il tutto perché Barcellona dedica al tema una mostra al Centro de Cultura Contemporánea.
Si parla di Cannes sulla Zeit, raccontando – in maniera critica – il nuovo film di Valeria Bruni Tedeschi.
Vari quotidiani approfondiscono invece l’argomento (a me caro) social network. Al Aabiya racconta delle misure di sicurezza adottate da Twitter dopo gli attacchi degli hacker vicini al regime siriano. L’Indipendent spiega invece che i giovani stanno abbandonando Facebook per approdare a Twitter. Era ora.
Per lo sport, El Mundo raccoglie le bellicose dichiarazioni di Alonso prima del GP di Montecarlo, mentre il Guardian celebra la vittoria di tappa di Visconti al Giro d’Italia.
Ad maiora