Giorno: 24 dicembre 2011

Via Politkovskaja a Milano, 600 firme. Tra loro tre deputati e un assessore

So che domani è Natale e le menti di chi ha soldi sono impegnati negli ultimo regali (se già fatti, a come sopravvivere al pranzo) e di chi non li ha, nell’ansia dell’anno che verrà.
A margine di queste preoccupazioni, vi aggiorno sulla raccolta firme per chiedere al Comune di Milano di dedicare una via ad Anna Politkovskaja.
Abbiamo superato le 500 sottoscrizioni e ci avviciniamo alle 600, anche grazie ai numerosi siti che rimbalzano l’appello.
Come quello di Maurizio Decollanz: http://www.rebustv.com/2011/12/vogliamo-una-via-per-anna-politkovskaja.html?m=1

O quello di Fiorello Cortiana: http://fiorellocortiana.blogspot.com/2011/12/vogliamo-una-via-per-anna-politkovskaja.html

O dell’associazione dei giornalisti della Scuola di Perugia: http://www.associazionegiornalisti.it/?costante_pagina=notizie&id_lingua=2&id_news=1660

Tra i nuovi firmatari segnalo tre deputati e un assessore milanese. Che dovrebbe aiutarci a portare avanti la proposta.

Ad maiora

Anzi, auguri a tutti

……………….
VOGLIAMO UNA VIA PER ANNA POLITKOVSKAJA!

Milano nel 2015 sarà – grazie all’Expo – una vetrina internazionale.
La città che ha nel proprio gonfalone Sant’Ambrogio e che ha dato i natali a Manzoni e Beccaria ha l’occasione per non far dimenticare, oltre alla fame del mondo, il rispetto dei diritti umani e della libertà di stampa.
In questi anni, una figura più di altre, ha rappresentato a livello mondiale il giornalismo “dalla schiena dritta”: Anna Politkovskaja.
Per mettere a tacere la coraggiosa giornalista russa non sono bastate le minacce, gli arresti, gli avvelenamenti, i finti plotoni di esecuzione, l’isolamento.
5 anni fa, il 7 ottobre del 2006, è stata assassinata nel portone di casa sua. La giustizia russa sta tentando – pur tra molti tentennamenti – di trovare chi le abbia materialmente sparato. Mentre resta (e forse resterà) un fitto mistero sui mandanti.
“Io vedo tutto, questo è il problema” scriveva Anna Politkovskaja, uccisa solo perché voleva fare il suo mestiere: la giornalista.
Milano ha dedicato i propri giardini pubblici a Indro Montanelli, mentre ha platealmente mancato la consegna dell’Ambrogino d’oro a un altro dei suoi figli adottivi: Enzo Biagi.
Ora c’è un’occasione di riscatto.
Nel 2009, dopo una raccolta firme on line e una mobilitazione popolare (organizzate da Annaviva e Gariwo), Palazzo Marino ha dedicato ad Anna Politkovskaja un albero nel Giardino dei Giusti al Monte Stella. Altre città italiane hanno seguito questo esempio (da Brescia a Genova).
Oggi, noi firmatari di questo appello, chiediamo al Comune di Milano e al sindaco Pisapia di fare un passo in più, di mettere la città al pari di altre nel mondo, da Roma a Tbilisi, da Tolosa a Ferrara.
Dedicando ad Anna Politkovskaja una via o una piazza della comune che tra pochi anni ospiterà l’Esposizione universale.
Se davvero un vento nuovo soffia sulla “capitale morale”, crediamo che questa sia l’occasione giusta per dimostrarlo.
A tutto il mondo.

Per aderire, mandare una mail specificando nome, cognome e professione a questo indirizzo:
unaviaperanna@gmail.com

Dopo aver firmato, se vi va, fate girare l’appello!

…………………………………………
Valeria Abis, fotografa
Mattia Abdu Ismahil, consigliere zona 1
Franco Abruzzo, giornalista
Alessandro Achilli, dottorando
Domenico Affinito, vice presidente Rsf, Reporter senza frontiere Italia
Maurizio Agazzi, dirigente
Lucia Agrati, operatrice sociale
Claudio Aiolfi, geologo
Valentina Saverio Aiuola, imprenditrice
Marco Alberio, assistente di ricerca
Emanuela Alberti, insegnante
Elena Alberti Nulli, vignaiola e poeta
Alessandro Aleotti
Marta Allevato, giornalista
Giuseppe Amoroso
Sara Anderlini, impiegata
Andrea Andreoli, consulente
Gaia Anodal, studentessa
Maria Serena Antonielli, impiegata
Laura Aprati, giornalista e autrice televisiva
Christian Aprile, impiegato
Hossein Arbabi, imprenditore
Marco Ardemagni, autore e conduttore radiofonico
Sebastiano Arilotta
Francesca Armoire, casalinga
Ernesto Asei Conti, libero pensatore
Associazione Mondo in Cammino Veneto
Alessandra Attianese, Insegnante
Paolo Avallone
Domenico Avolio, imprenditore
Paola Bacchiddu, giornalista
Emanuele Baciocchi, libero professionista
Bianca Maria Baldan, medico
Gianpaolo Balsamo, giornalista
Patrizia Balzanelli, autrice radiotv e teatro
Fernanda Agnese Balzaretti, libraia
Rosario Bampini, dipendente
Maurizio Barabani, libero professionista
Costanza Barbera, studente
Valentina Barbieri, impiegata
Emanuele Bartoli
Siro Bassani, head hunter
Adriana Bassi, pensionata
Erika Battaglia, funzionario
Marina Bedoni, economista
Sonia Bekdemirian
Giampiero Bellardi, giornalista
Guido Belli, giornalista
Federica Bellin, operatore tv
Luciano Belli Paci, avvocato
Daniela Bellomo, dirigente
Alberto Belloni, giornalista
Fabio Benati, giornalista
Lani Rachele Beobilla, casalinga
Ivan Berni, giornalista
Monica Berno, libero professionista (Editoria)
Rita Bertol, insegnante
Luca Bertoni, ingegnere
Niccolò Bertorelle, studente
Edgardo Bertulli, pensionato
Giovanni Bertuola, pensionato
Valentina Bertuola, impiegata
Bice Biagi, giornalista
Sara Bicchierini, giornalista
Maria Chiara Bianchinotti, studentessa universitaria
Laura Biffi, giornalista
Francesca Bignami, impiegata
Paolo Biscottini, direttore Museo Diocesano
Paolo Bizzarri, tecnico Rai
Oriana Boldrin, insegnante
Giulia Bonezzi, giornalista
Massimo Bonfatti
Andrea Bosco, giornalista
Edoardo Bossi, operatore tv
Monia Bitto, studentessa
Silvia Borsari, autrice e filmmaker
Umberto Braccilli, giornalista
Luigi Bragonzi, amministratore
Sara Bragonzi, giornalista
Simona Brambilla, giornalista pubblicista e studentessa
Silvia Branca, insegnante
Barbara Breyhan, danzatrice
Brescia per Passione
Massimo Bricchi, agente assicurativo
Fulvio Bruschetti
Andrea Bulgarini, impiegato
Paola Busto, giornalista
Lina Butti, avvocato
Giuseppe Cabini, architetto
Vito Cafaro, politico
Stefano Cagno, psichiatra
Anna Caizzi, pensionata Regione Lombardia
Sergio Calabrese, giornalista
Sarina Calanni Rindina, casalinga
Francesco Cambiè
Massimo Campanella, impiegato
Barbara Campelli, impiegata
Vincenzo Campo, giornalista
Orlando Amedeo Cangià, pensionato
Alessandro Cantale
Nicoletta Cantoni, impiegata
Alessandro Capone, imprenditore
Marco Cappato, radicale, consigliere comunale di Milano
Flora Cappelluti, giornalista
Lucia Capuzzi, giornalista
Rosario Carbone, agente di commercio
Stefano Carluccio, direttore responsabile di Avanti!
Sabrina Carollo, giornalista
Irene Casali, impiegata
Maria Grazia Casali, archivista
Sergio Casartelli, Presidente onorario Avis Milano
Flavia Casella, giornalista
Marzia Casella, impiegata amministrativa
Flavio Caselli, operaio
Milvia Casi, imprenditore
Andrea Cassano, impiegato
Elisabetta Cassina, impiegata
Laura Castelletti, consigliere comunale di Brescia
Federico Cattaneo, operatore di ripresa
Ida Cattaneo, libera
Liliana Cattaruzza, impiegata Ata, scuola pubblica precaria
Giulio Cavalli, autore, scrittore, consigliere regionale
Massimo Cavenago, impiegato
Ermes Cavicchini, ricercatore
Giovanni Cazzulani, pensionato
Matteo Cazzulani, giornalista Free-lance
Gianni Ceccatelli, elettricista e pittore
Sante Cecchi, pensionato
Laura Censi, pubblicista
Sara Centenari, giornalista
Ugo Centi
Alberto Cerantola, impiegato
Leonardo Cereda, libero professionista
Massimo Ceresa, impiegato
Emilia Cestelli, organizzazione eventi culturali
Carlo Chierico, dirigente
Ennio Chiodi, giornalista
Federica Cipolat Mis, assistente Console
Collettivo PrecariaMente Roma
Benedetta Collura, product manager
Dario Colombo, giornalista
Elena Colombo, redattrice
Giovanni Cominelli, esperto di politiche educative
Gloria Condorelli, impiegata
Camilla Conti, giornalista
Fausta Copeta, pensionata
Fabio Corgiolu, ecologista metropolitano milanese
Gregorio Corigliano, presidente Circolo della stampa di Cosenza
Andrea Corini, produzioni multimediali
Alex Corlazzoli, giornalista e insegnante
Paola Corna Pellegrini, direttore generale, Ceo di Mondial Assistance Italia
Luisa Corradi, pensionata
Stefano Corradino, direttore Articolo 21
Roberta Cortese, artista
Fiorello Cortiana, impiegato
Luigi Corvi, giornalista
Marco Cosenza, giornalista
Paolo Costa, dirigente
Stefano Costa, portavoce dei Verdi di Milano
Bobo Craxi, già Sottosegretario agli Esteri
Chiara Cremonesi, Consigliere Regionale della Lombardia
Annalisa Cretella, giornalista
Critica Sociale e Avanti!
Marco Curatolo, giornalista
Pino Curci, giornalista
Sara Cusatelli Lener, giornalista
Manuela D’Alessandro, giornalista
Franco D’Alfonso, assessore al Commercio del Comune di Milano
Carlo dalla Chiesa, Ostello Bello
Nando dalla Chiesa
Rino Daloiso, giornalista
Alfredo D’Amato, giornalista
Maria Giusy D’Anna, insegnante
Davide D’Antoni, giornalista
Bruno Dapei, informatico, presidente del Consiglio Provinciale di Milano
Mikail Davydov, pensionato
Marina Davydova, impiegata
Olga Davydova, giornalista
Luisella Daziano, giornalista
Emilia De Biasi, deputata Partito Democratico
Maria Grazia De Cola, giornalista freelance
Maurizio Decollanz, caporedattore Telereporter
Bruno De Domenico
Maria Adele De Francisci, giornalista
Elena Delbò, libera professionista
Emilio Del Bono
Marco Del Corona
Antonella Del Giacco, libraia
Paolo Della Sala, giornalista
Desiree Della Volta, giornalista freelance
Giorgio Del Mare
Gianni Del Pero, geologo
Daniele De Luca, giornalista
Lorenza Delucchi, redattrice on line
Lucia De Mari, giornalista
Simone Davide De Melgazzi, libero professionista
Nicoletta Dentico, giornalista ed esperta di salute globale
Martina De Santis, attrice
Caterina Desiato, laureanda in Scienze della Comunicazione e dell’Informazione
Giuliana De Vivo, praticante giornalista
Paolo De Vita, impiegato
Margherita De Vizzi, psicologa
Ovidio Diamanti
Giovanni Di Benedetto, giornalista
Francesco Di Candia, informatico
Rosaria Di Cosmo, impiegata Rai
Cesare Di Gesaro, giornalista
Catia Di Luigi, giornalista
Giuseppe Dimiccolo, giornalista
Anna Di Mitolo, consulente sistemi di gestione qualità
Alba Di Palo, giornalista
Augusto Di Pietro, pensionato
Anna Maria Disanza, lavoratrice autonoma
Patrizia Dolcimele, dirigente pubblica amministrazione
Maria Rosa Donadelli, giornalista
Enzo D’Onofrio, pensionato e promotore del sito Locateviva.it
Annalisa D’Orazio, impiegata
Max D’Ospina, operaio
Antonio Duva, giornalista
Simona Elli, giornalista
Flavio Emer, scrittore
Michele Ercelli, produttore Rai
Tonia Esposito, addetto stampa
Dounia Ettaib, presidente Donne Arabe d’Italia
Alessia Fabbri, traduttrice
Marina Fabbri, direttore di festival di cinema e letteratura
Fausto Facheris, impiegato Enel
Paola Fantini, coach
Egidio Farina, impiegato
Paola Farina, giornalista
Rosanna Favulli, sindacalista Cisl
Valerio Federico, Direzione nazionale Radicali italiani
Maria Cecilia Fedrizzi
Roberto Felace, impiegato
Grazia Fellini, giornalista addetta stampa
Angelo Ferrrante, produttore
Raffaele Ferrara, quadro, consulente informatico
Andrea Ferrari, assessore alla Cultura del Comune di Lodi
Chiara M. Ferrari, ricercatrice
Pietro Ferrari, impiegato
Giorgia Ferro, giornalista
Maria Ferrucci, insegnante, sindaca di Corsico
Carmine Festa, giornalista
Emanuele Fiano, deputato Pd
Carolina Figini, redattrice
Barbara Filini, responsabile comunicazione
Fabio Fimiani, giornalista
Ugo Finetti, giornalista
Sandro Fioravanti, giornalista
Sara Fiorella, psicologa
Virginia Fiume, autrice freelance
Giulia Floris, giornalista
Gabriella Foglio, addetta stampa
Marie Angelo Fontanella
Valentina Forges, libera professionista
Giuseppe Fornari, avvocato
Giorgio Fornoni, reporter
Giovanna Forti, scrittrice
Gabriella Fortuna, giornalista Rai
Tata Fossari, libera professionista
Pamela Foti, giornalista
Francesco Fracchini, giornalista e scrittore
Paola Fragnito, architetto
Luigi Franco, giornalista
Michele Franzini, musicista
Andrea Frattani, amministratore immobiliare
Lorenzo Frigerio, giornalista
Bianca Frondoni, dirigente d’azienda
Ornella Furlani, psicologa
Francesca Fuso, avvocato in Milano
Liela Gagni, impiegata
Fabrizio Gaias, giornalista
Alessandra Galaschi, impiegata
Lorenzo Galeazzi, giornalista
Patrizia Galeazzo, Donne e Tecnologia
Paola Galimberti, addetta stampa
Eugenio Galli, impiegato e ciclista
Mirella Galli, direttore finanziario
Stefano Gallizzi, vice presidente Ordine dei Giornalisti della Lombardia
Barbara Galmuzzi, impiegata
Ezio Galmuzzi, pensionato
Mario Garassino, dirigente industriale
Arianna Garavaglia, giornalista
Natascia Gargano, giornalista
Francesco Gargiulo, giornalista
Marco Fabio Garozzo, ingegnere
Maria Pia Garrinella, giornalista
Giacomo Gatti, regista
Alessia Gennari
Andrea Gentile, editor
Gianfranco Gentile, impiegato
Paolo Gentiloni, deputato Dp
Anna Germoni, giornalista
Lorenzo Gerosa, dirigente d’azienda
Alberto Gervasio, insegnante
Anna Gervasoni, docente universitario
Andrea Gessner, imprenditore
Loredana Ghilardotti, impiegata
Camilla Ghirardato, giornalista
Enrico Flavio Giangreco, giornalista
Aldo Giannuli, ricercatore Università statale di Milano
Sebastiano Gibilisco, ingegnere
Alessandra Gilardini, editor e science writer
Linda Gilli, imprenditore
Elena Gimelli, operatrice sociale
Monica Gioia, studentessa
Oriana Giorgino, impiegata a scuola
Anna Giudici, impiegata
Maria Chiara Giudici, pensionata
Mariano Giustino, direttore “Diritto e libertà”
Alessandra Gilardini, editor e science writer
Giorgio Gilli, pensionato
Riccardo Giorgi, impiegato
Vittorio Giorgino, bancario
Laura Giovannetti, impiegata
Lorenzo Giromini, cameraman
Maria Rita Gismondo
Marco Giudici, giornalista
Arianna Giunti, giornalista
Stefano Glenzer, giornalista praticante
Tommaso Gobbi, ufficio stampa
Giuliana Godenigo, pensionata
Francesca Gori
Davide Gorla, attore
Piero Graglia, ricercatore, già candidato al Parlamento europeo
Sebastiano Grasso, giornalista
Giovanni Greco, artigiano
Marcello Greco, giornalista
Valentina Greco, precaria
Silvia Grecuccio, Advertising Producer Sipra
Giacomo Griante, pensionato
Natalino Grigolato, pensionato
Roberto Grillo, commerciante
Maria Grimaldi
Gennaro Grimolizzi, avvocato e giornalista
Vanessa Gritti, filosofa
Stefania Grimoldi, giornalista
Tiziano Gualtieri, giornalista
Renato Guareschi, consulente
Loredana Gungui, impiegata
Giovanna Guercilena
Monique Hemsi, giornalista
Yuliya Honcharova, impiegata
Nicola Iannello, giornalista
Rania Ibrahim, giornalista
Silvia Ilari, redattrice e addetta stampa
Tullio Ilaria, libero professionista
Paolo Ilaria, imprenditore
Giuseppe Imberti, dirigente cooperativa sociale
Gloria Innocenti, documentarista
Massimiliano Innocenti, libero professionista
Bilel Kassabi, precario
Roger King, revisore contabile
Mauro Kob
Manuela Kovacs, architetto
Roberto La Lampa, dottore commercialista, revisore contabile
Camilla Languzzi
David Lani, impiegato
Angelo Lannuti, biologo
Claudio Lanza, funzionario Rai
Simone Laviola, studente
Fernando Launi, impiegato tecnico
Horia-Victor Lefter, Free-lance
John Leins, impiegato
Claudio Lenzi, giornalista
Carmela Leone, insegnante in pensione
Maria Leone, insegnante in pensione
Concezio Leonzi, musicista
Luca Levati, giornalista
Marco Libelli, giornalista
Emanuela Libralon, impiegata
Domenico Logozzo, giornalista
Marlene Lombardo, uffici stampa solidali
Aldo Losito, giornalista
Stefano Losurdo, segretario AGIS Lombardia
Stefano Lovallo, impiegato
Franco Maggi, dirigente comunicazione
Gianluca Maggiacomo, giornalista praticante
Luisa Mai, insegnante
Luciano Mayer, pensionato
Marco Mancinelli, giornalista
Eva Manetti, impiegata
Barbara Mantellini, medico psicoterapeuta
Silvia Mantovani, disoccupata
Luigi Marafante, imprenditore
Gian Paolo Marcialis, insegnante in pensione, giornalista
Carlotta Mariani, giornalista
Franca Martinelli, pensionata
Umberto Martini, giornalista
Stefania Maso, libero professionista
Pia Masnini Jarach, operatrice culturale
Sara Massone, impiegata in Hotel
Rosalba Matarrese, giornalista
Marta Matteini, giornalista e traduttrice
Alberto Mattioli, dirigente d’azienda, già vicepresidente Provincia di Milano
Francesco Matteuzzi, giornalista e sceneggiatore
Annalisa Mauriello, dipendente pubblico
Prof. Luca Meldolesi, Università Federico II Napoli
Federica Melocchi, impiegata
Camilla Mengolini, studentessa
Giulia Mengolini, studentessa
Ruggiero Mennea, commercialista
Alessandra Mezzenzana, quadro direttivo
Sergio Mezzanzanica, giornalista
Elena Milani, programmista regista Rai
Rosella Milesi Saraval, imprenditrice sociale
Vito Modugno, pubblicitario
Alberto Moioli, giornalista
Marie Moise, studentessa lavoratrice
Marco Molgora, studente
Antonio Monaco, editore
Nicoletta Moncalero, mamma e giornalista
Pretty Monehatr, ostetrica
Carlo Montalbetti
Antonio Romeo Montedoro, studente e uomo libero, schiavo di nessuno
Flavia Mosca, giornalista
Irene Mossa, psicologa
Lucia Mossa, studentessa
Roberta Murru, artigiana
Giovanna Muscetti, giornalista
Domenico Musella, studente
Claudia Musicco, libero professionista
Daniele Nahum, Vice Presidente della Comunità ebraica di Milano
Sergio Nannicola, artista e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Milano
Mina Negri, montatrice Rai
Nicoletta Negri, ex insegnante/bibliotecaria in pensione
Roberto Nicolick, scrittore e saggista pubblicista su Il Giornale
Gabriele Nissim, scrittore e presidente di Gariwo, la Foresta dei Giusti
Maso Notarianni, giornalista
Giancarlo Occhino, libero professionista
Fabrizio Onida
Bruna Orlandi, insegnante, fotografa
Alessandro Orlando, giornalista
Elisa Orlandotti, impiegata e giornalista
Alessio Orsingher, giornalista
Virginia Osini, traduttrice
Fabrizio Ossino, libero disoccupato laureato
Anna Pacchiani, impiegata
Giancarlo Pagliarini, dottore commercialista
Pusant Tommaso Vittorio Pagliarini, attore
Milena Pagliaro, giornalista
Rosa Palona, impiegata studente
Michele Palumbo, giornalista
Valeria Palumbo, caporedattore centrale L’Europeo
Sergio Panucci, architetto
Pierluigi Panza, giornalista
Giangiacomo Papa, impiegato
Vincenzo Papiro, artigiano
Lazzaro Pappagallo, giornalista
Cristiana Pascuto, biostatistica
Erica Pasotti, fisioterapista
Marilena Pastore, giornalista
Zelia Pastore, giornalista
Barbara Pastorino, commessa
Andrea Paternostro, giornalista
Umberta Pellizzetti, Capoeira
Anna Pennacchioni, organizzatrice di eventi
Roberta Perona, web marketing
Gloria Piana, bibliotecaria
Michele Piazzolla, giornalista
Daria Piccotti, studentessa
Massimo Pichini, commercialista
Ottavia Piccolo, attrice
Beniamino A. Piccone, professore universitario e private banker
Silvia Pietroboni, studente
Paolo Pinnelli, giornalista
Rosario Pipolo, giornalista
Andrea Pisciotti, impiegato
Francesca Pontiroli, scientific consultant
Giuliana Ponzio, impiegata
Ermanno Pozzoni, pensionato
Giuliano Prandini, pensionato
Alessandro Prioni, studente
Antonio Proccacci, giornalista
Caterina Proietti, giornalista
Giacomo Properzj, pensionato
Giuseppe Proverbio, impiegato
Valeria Quaglia, studentessa
Ulianova Radice, direttore di Gariwo, la Foresta dei Giusti
Franca Rame, attrice
Novella Reginato, pensionata
Roberto Repossi, dirigente terzo settore e consigliere zona 5 di Milano
Ambrogio Restelli, pensionato
Luca Rinaldi, giornalista e blogger
Andrea Riscassi, giornalista
Alessandro Robecchi, giornalista
Giovanni Rodella, fotografo
Davide Romano, portavoce sinagoga di Beth Shlomo
Patrizia Romano, avvocato
Stefania Romano, studentessa
Stefano Romiti, dottore commercialista
Rui Rosester
Claudio Rossoni
Giampiero Rossi, giornalista
Lorenzo Rossi, studente
Enrico Rotondi, giornalista Rai
Maura Rovisi, pensionata
Roberto Rubino, commerciante
Alessandro Rudolf, giornalista
Consolata Sacchinelli, studentessa
Giuseppe Sala, Amministratore delegato della Società Expo 2015 S.p.A
David Saltuari
Sabrina Sanò, managing director
Danuta Sandomierska, impiegata
Maria Santoni
Agnese Santucci, psicopedagogista
Stefano Saoncella
Michele Sarcinelli, giornalista
Micol Sarfatti, giornalista
Cristina Laura Sartorio, impiegata
Lucia Schillaci, speaker radiofonia
Giorgio Sebastiani, freelance
Cinzia Secchi, filmmaker
Liliana Selo, docente di Scuola primaria
Paolo Semeraro
Serena Semprini, impiegata
Michela Sfondrini, libraia
Generoso Simeone, giornalista
Chiara Smurra, impiegata
Francesca Smurra, dipendente
Irene Soave, giornalista
Gabriele Sola, consigliere regionale Lombardia, Italia dei Valori
Paola Sommariva
Mario Spagnol, pensionato
Beatrice Spallaccia, studentessa
Renata Sparacio, pensionata
Roberto Spinelli, impiegato
Giovanni Spinicchia, formazione in arte
Isidoro Spirolazzi
Franco Sprecacenere, pensionato
Prof.sa Nicoletta Stame, Università La Sapienza Roma
Irene Stracuzzi, giornalista
Antonella Straullo, stilista
Lorenzo Strik Leavers, insegnante universitario
Ivano Tajetti, poeta contadino
Micaela Taverna, casalinga
Roberta Tenca, studentessa
Andrea Tessadori, manager
Daniele Tiano, video editor
Laura Todeschini, pensionata
Roberto Togna
Carlo Tognoli, giornalista, sindaco di Milano dal 1976 al 1986
Ilaria Tomasi, studentessa
Flavio Tranquillo, giornalista
Cristina Triola, digital strategist
Daniele Troilo, giornalista
Laura Tussi, giornalista
Sara Urban, attrice
Ivan Vadori, giornalista
Valeria Valeriano, giornalista
Carlo Bruno Vanetti
Saverio Vasta, medico
Massimo Vecchi, impiegato
Elena Venini, impiegata
Liliana Ventura, insegnante di danza classica
Giovanni Viafora, giornalista
Paola Vincenzi, insegnante
Massimo Vinci, operatore della comunicazione
Vincenzo Viola, insegnante
Stefania Viotti, consulente
Alessandro Vitale, docente, Università degli Studi di Milano
Marco Vitale, economista
Daniela Vitali, impiegata
Luigi Vitali, avvocato
Stefania Viti, giornalista
Patrizia Zambrini, ex insegnante
Federica Zampese
Pietro Zampillo, pensionato
Mariella Zanetti, sceneggiatrice
Annamaria Zanoncelli Mantovani, doppiatrice
Ivan Zanoni, ricercatore universitario
Daniele Zuffanti, dipendente Comune di Milano
Federico Zurzolo, giornalista

20111223-180415.jpg