PILLOLE MONDIALI. 16

Nella pillola mondiale 12 a pochi minuti dal fischio d’inizio tra Italia e Slovacchia sottolineavo il fatto che il ministro Brancher non avesse scelto una data a caso per dichiarare ai giudici milanesi – che lo vogliono processare – di essere “legittimamente impedito”, per il processo a suo carico. Pensavo che la vittoria o la sconfitta degli azzurri avrebbe fatto scivolare la notizia in secondo piano. E così è stato, parzialmente.

Poi la nota del Quirinale (irricevibile a mio avviso peraltro, visto che nella legge sul legittimo impedimento non si fa riferimento a ministri con o senza portafoglio – legge che Napolitano ha comunque firmato solo pochi mesi fa) e soprattutto lo sfogo del PM in aula (“Mi sento preso i giro!”) hanno rilanciato la pallina dall’altra parte della rete, nel campo di Berlusconi-Brancher-Calderoli.

Ora Aldo Brancher, in un intervista al TG3, torna sul tema da cui tutto era partito: il legittimo impedimento chiesto (quale primo atto nel suo nuovo incarico ministeriale) nel giorno della partita. Dichiara il Ministro (al Decentramento o al Federalismo o a chissà cosa altro): “È indecente, non si è mai visto che l’Italia dopo aver perso i Mondiali se la prende con me”.

Qui però commette un piccolo errore. Di tempi, il neo ministro.

Il legittimo impedimento è stato chiesto prima della partita e le critiche sono cominciate a piovere prima del terzo gol di Kopunék. Temo che AB debba tornare a un catenaccio vecchia maniera. Il contropiede non mi sembra sia andato in porto

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...