Milano-Meda

TG5, E LE IMMAGINI?

Tg5 stasera. Prima una mega recensione (con intervista) a un deputato – Pdl – che ha fatto un libro intervista su una ragazza americana condannata per averne uccisa un’altra, a Perugia.
Poi un pezzo su un incidente stradale. Un tempo sarebbe andata una troupe interna. Qualche mese fa un operatore in appalto. Ora invece il pezzo era fatto con le immagini di youreporter. E’ un sito (ben fatto) dove chiunque si trovi su un fatto di cronaca può fare riprese e inoltrarle a chi gestisce il tutto. Fin qui niente di strano.
Oggi pero’ nessuno di quanti collaborano con youreporter deve essere passato nel momento o successivamente al tremendo incidente stradale nel quale e’ stato ucciso un ragazzo e ferito un altro. Stavano spingendo la macchina che si era fermata sulla Milano-Meda.
Il video di youreporter era di molte ore dopo il fatto, con qualche riga della stradale e un pezzo di cerchione spezzato (se ne trovano a decine, mi sa). Il tutto corredato da un camera-car.
Domanda: ma Mediaset non poteva mandare qualcuno a fare le riprese oggi, invece di scaricarle dalla rete?
O la qualità delle immagini non interessa più a nessuno?
Si può rinunciare ad essa solo se quel che e’ ripreso e’ irripetibile, tipo incidente, ma probatorio. Ma non mi sembra fosse questo il caso. Soprattutto se per chiudere il pezzo, devi aggiungere 30 secondi di tarocco, con ambulanza qualsiasi, poliziotti della stradale ripresi chissà quando e una “macchia” genetica per raccontare di un intervento chirurgico al Niguarda.
Ad maiora.