Berlusconi

La guerra dei vent’anni. Scende in campo Valentino Valentini

20130620-184712.jpg

Ho visto un ampia presentazione su Studio Aperto del secondo speciale che Mediaset metterà in onda per difendere il proprio datore di lavoro dalle accuse della Procura di Milano.
Il “servizio” del tg era tutto incentrato sulle parole di Valentino Valentino, che già al processo Ruby aveva dichiarato di ave chiamato lui in Questura e poi aver passato il telefono all’allora presidente.
Per sapere chi è questo personaggio (che abitualmente rifugge i media), rimando a questo post che gli avevo dedicato qualche tempo fa.
Ad maiora

Zapping mondiale: da Berlusconi a fine corsa alla morte di Missoni

20130427-085601.jpgI guai giudiziari di Berlusconi e le conseguenze per la politica italiana compaiono ancora sui siti mondiali. Le Monde parla della condanna a quattro anni, mentre Le Figaro (forse troppo ottimisticamente) parla di fine corsa.
Il New York Times è l’unico a dare molto spazio alla morte di Missoni, definito l’uomo che ha fatto dello zigzag il simbolo dell’alta moda.
Il Corriere del Ticino è l’unico che parla della sospensione dell’Imu.
Mentre il Guardian parla di Papa Francesco come di leader capace di parlare ad atei e credenti.
La Nacion intervista l’argentino Zanetti sul suo infortunio e sulla sua passione per l’Indipendiente.
Finisco con Lana del Rey, ieri a Madrid. La recensione del Mundo molto migliore di quelle che abbiamo letto per quelle pubblicate per i due concerti in Italia.
Ad maiora

Zapping mondiale: dalla diffamazione alla Kirchner ai due Papi

Cristina KirchnerLa giornata della libertà di stampa spinge Al Arabiya a raccontare un luogo pericoloso del pianeta: la Siria. E a parlare del nostro collega Domenico Quirico.
I due Papi vicini di casa campeggiano sulle pagine online de El Pais.
L’altro grande quotidiano spagnolo, El Mundo, parla invece della busta coi proiettili spedita a Berlusconi.
L’argentina Nacion apre con la notizia che la presidente Cristina Fernandez Kirchner ha vinto una causa di diffamazione contro il Corriere della sera.
Sul basco Gara si parla invece criticamente delle mosse di Draghi e della banca europea.

Infine, la crisi colpisce anche il Canton Ticino. All’asta i nomi delle vie

Ad maiora

Zapping mondiale: Berlusconi dorme (a Dallas) ma piglia pesci.

Berlusconi dormeQualche sprazzo di Italia sui siti web in giro per il mondo. Il pezzo più curioso compare sul Pais che racconta delle condizioni imposte da Berlusconi nelle trattative per il nuovo esecutivo, accompagnando il testo con una foto (qui sopra) dell’ex presidente che si appisola a Dallas.
Le consultazioni di Letta per la formazione del governo compaiono sul Corriere del Ticino mentre l’Economist traccia il – complesso – quadro politico italiano.
Allargando un po’ lo sguardo, in Spagna, a Madrid, scontri per ottenere le dimissioni del governo. Lo riferisce El Pais. Mentre sul New York Times si parla dello sciopero della fame a Guantanamo.
Su Le Figaro, in puro stile Studio Aperto, si indica la pronipote della Thatcher come nuova Pippa Middleton. Non ci allontaniamo molto leggendo l’Indipendent che racconta della battaglia per un tatuaggio in casa Obama. Sempre in ambito cazzeggio, segnalo l’orgoglioso pezzo della Taz sul dominio tedesco sul calcio europeo. E in ambito calcistico, ma più politico, Al Arabiya riporta la notizia di un’inchiesta sulle dittature (italiane e argentine) che avrebbero portato a vincere i Mondiali.
La Nacion scrive invece dell’incontro tra il Papa e Zanetti.
El Mundo racconta infine il record personale di Putin che parla in tv per 4 ore e 47 minuti. Penso avrebbe fatto addormentare anche il suo amico Silvio.

Ad maiora

Zapping mondiale: dal Quirinale al Salone del mobile

20130410-083320.jpg
Politica italiana su El Pais che parla di accordo per il Quirinale Berlusconi-Bersani.
Sul Corriere del Ticino si occupano ancora del permesso di dimora per sollecito nel cantone.
Le Figaro dedica invece spazio al Salone del mobile di Milano.
Lascio l’Italia.
Su Le Monde la repressione del regime putiniano nei confronti degli amici della Ong Golos.
Chiudo con Al Jazeera che parla della guerra civile siriana.