Istanbul/1

Tantissimi gatti. Tante donne velate. Tanti turisti (aereo pieno, anche se molti erano turchi che tornavano a casa). Traffico caotico.
Il proprietario dell’albergo dice che dopo i greci, i romani e gli ottomani, presto a guidare la città ci saranno i curdi.
È ovviamente curdo.
Ad maiora.

20120711-230955.jpg

About these ads

4 comments

  1. fino a due estati fa, io non ho visto nemmeno l’ombra di un gatto turco!!! in compenso, ho trovato le lampade ad olio in stile Aladino, tanti venditori di pannocchie, di cocomeri e di frutta, una guida molesta e saccente alla moschea di Santa Sofia, il festival delle danze e musiche caucasiche, bambine che si nascondono dietro i tronchi degli alberi e ragazzini che si tuffano nelle acque del porto, all’ombra di un falò sul cemento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...