Giorno: 23 maggio 2012

Tornano in libertà Navalny e Udaltsov

La domanda è: fino a quando?
Qui quel che succede:

http://www.tmnews.it/web/sezioni/nuovaeuropa/PN_20120523_00362_NE.shtml

Qui invece il vergognoso atteggiamento delle forze di polizia al momento dell’arresto del blogger:

http://www.google.com/url?sa=X&q=http://friendfeed.com/repubblicatv/6a754011/mosca-navalny-maltrattato-da-agenti-il-video&ct=ga&cad=CAcQAhgAIAEoATACOAFAibn0_QRIAVgAYgVpdC1JVA&cd=UzxKt309weg&usg=AFQjCNEH5fpPTlssWdMPy-l42j4wnV0IZg

Ad maiora

20120523-195145.jpg

Immigrazione e tv. Presentazione a Milano del rapporto di Msf sulle crisi dimenticate

In occasione dell’uscita del rapporto di Medici senza frontiere “Le crisi umanitarie dimenticate dal media 2011”(Marsilio), si svolgerà un confronto tra l’ong (che ha vinto il Nobel per la Pace) e alcuni giornalisti (tra cui chi cura questo blog).

Giovedì 24 maggio, ore 18, Fondazione Corriere della sera, ingresso libero con prenotazione obbligatoria (T 02 87387707,  rsvp@fondazionecorriere.it )

Intervengono: Barbara Stefanelli(vicedirettore del Corriere della sera), Kostas Moschochoritis (direttore generale Medici Senza Frontiere Italia), Giuseppe Milazzo (ricercatore Osservatorio di Pavia), Lucia Goracci (inviata Rai),Andrea Riscassi, Gabriella Simoni (inviata Mediaset), Giuseppe Sarcina (Corriere della sera).

Qui il link per approfondire il tema:

http://www.medicisenzafrontiere.it/msfinforma/comunicati_stampa.asp?id=2896&ref=listaHomepage

Vi aspetto.

Ad maiora

Le labbra delle donne e il miracolo (pubblicitario) del gelato che risorge

Molte delle pubblicità su gelati e ghiccioli sono, da anni, a sfondo sessuale.

L’ultimo spot del nuovo Magnum Infinity in questo senso è fin troppo evidente.

Anche nella sua unidirezionalità.

Sono infatti solo donne (giovani e belle) che addentano il gelato (ottenuto dopo che lui, belloccio, ha originariamente detto no, convinto – presto –  da uno sbattere di ciglia).

Anzi, si diffonde il tam tam e lasciano tutto (fidanzato o lavoro) per correre ad assaggiarlo.

Ed essendo “infinity” le labbra delle ragazze riescono nel miracolo di far tornare più volte il gelato allo stato iniziale. Bravissime.

Poi a un certo punto, malgrado gli sforzi, anche il gelato più resistente cede.

Questo lo spot:

http://youtu.be/zMJLPJu2Dp4

Dopo il corpo delle donne, le labbra delle donne.

Avanti così.

Ad maiora

Capaci, venti anni fa

A Radiouno Rai, dove è in corso una meritoria diretta – lunga un giorno – sulla strage di Capaci, chiedono a chi interviene dove fosse quando apprese la drammatica notizia di venti anni fa.
Io, oggi sempre connesso dall’alba fino a sera inoltrata, allora non seppi la notizia. Eppure facevo già il giornalista.
Ma ero in trasferta a Saintes-Maries-de-la-Mer, nella meravigliosa Camargue, per raccontare l’incontro annuale degli zingari europei.
A quei tempi (1992, non 1892) non solo non c’erano i telefonini. Ma molte macchine della Rai erano (a differenza di tutte le altre) sprovviste di autoradio.
Scoprii della morte di Falcone la mattina dopo, chiamando i miei genitori. Pochi giorni dopo, mi regalarono una radio a onde corte che, prima dell’arrivo di iPhone e Ipad, mi ha accompagnato nelle decine di trasferte internazionali che ho avuto la fortuna e il privilegio di fare.
Un pensiero a chi non c’è più.
RIP
Ad maiora

20120523-070501.jpg