Day: 17 maggio 2012

Canale YouTube: sempre in testa Bella ciao (arancione)

La classifica dei video più cliccati sul mio canale youtube.

1. Piazza Duomo “arancione” che canta Bella Ciao per festeggiare la vittoria di Pisapia:

http://youtu.be/eT4xtRr3r98

2. Dario Fo che parla di Milano alla presentazione di “Mani pulite”:

http://youtu.be/xnaF9KJHV2o

3. Backstage del servizio sui cercatori d’oro (è la crisi, bellezza!):

http://youtu.be/tdhu2pwD3f8

Ad maiora

Per un Freedom of Information Act in Italia. Subito.

E’ partita una campagna per introdurre anche in Italia il Freedom of Information Act.

Qui il sito che spiega di cosa si tratta:

http://www.foia.it/

Ho aderito perché credo sia un passaggio fondamentale per passare a una democrazia più matura.

Ti seguito il comunicato stampa.

Ad maiora.

……………………….

Diritto di accesso alle informazioni della pubblica amministrazione. E’ questo che rivendicano con urgenza associazioni della societa’ civile attive nella rete e nella carta stampata, giornalisti, professori ed esperti della pubblica amministrazione, riunitisi presso la sede della Federazione Nazionale della Stampa Italiana. L’obiettivo comune è quello di ottenere, anche in Italia, un Freedom of Information Act (FOIA), ovvero una legge che – come gia’ avviene in altri Paesi democratici – permetta ai cittadini di controllare e far funzionare meglio le proprie istituzioni.

”La trasparenza di quanto sta alla base delle decisioni pubbliche a tutti i livelli (pareri interni, documenti, le ”carte” insomma) – si legge in una nota della Fnsi -, è uno strumento di ”buon governo” che i cittadini possono attivare in ottanta paesi di tutti i continenti (tra cui – oltre a Canada, USA, Regno Unito e Svezia, Messico, Brasile, Sud Africa, Nigeria, India, Giappone, Giordania e molti altri). Il diritto di accesso alle informazioni e ai documenti della pubblica amministrazione funziona come bussola della pubblica opinione nelle piccole cose e nelle grandi crisi. Ma cosi’ non e’ in Italia, dove addirittura è esplicitamente negato per legge ciò che in gran parte dei paesi occidentali costituisce la ragion d’essere della disciplina in vigore”.

L’iniziativa per l’introduzione di un Freedom of Information Act prende corpo da oggi con un sito web (www.foia.it) nel quale sono illustrati gli obiettivi e sono evidenziati ”10 buoni motivi di questa urgenza”.

Andrea Riscassi:

Condivido in toto

Originally posted on DonneViola:

Ebbene sì!

#DonneinRai!

L’hashtag che useremo da oggi fino a giugno

E lungi da noi il sentirci dire “purchè siano brave“.

E’ già insita nella nostra richiesta la bravura e la competenza.

Donne nel CDA Rai

Perchè mai come oggi ne sentiamo tremendamente bisogno.

Donne che facciano diventare il servizio pubblico luogo di cultura.

Donne che sanno che sono i valori a trasmettere emozione.

Donne che diano spazio a contenuti, che promuovano programmi che sappiano farci sorridere senza dover cadere per forza nella volgarità.

Donne come ce ne sono tante,  che sanno fare squadra, che sanno ascoltare le persone, che ci mettono la faccia.

Donne che sanno che il valore di una trasmissione è direttamente proporzionale alla pluralità di voci, maschili e femminili.

Abbiamo tempo fino al 9 giugno per fare le nostre proposte

Scriviamo qui:

redazione@articolo21.info,

segreteriadelportavoce@governo.it

Ognuno di noi di sicuro ha un…

View original 83 altre parole