Month: aprile 2012

Altra preghiera anti-Putin al Cristo Salvatore: altro arresto

Altro attivista in carcere per una preghiera anti-putiniana nella chiesa moscovita di Cristo Salvatore:

http://www.ajc.com/news/nation-world/russian-activist-detained-for-1428094.html

A differenza delle Pussy Riot (tre in cella da tempo) niente concerto questa volta.
Giuro che quando arrivo a Mosca, girerò alla larga dalla cattedrale.
Ad maiora

20120430-113435.jpg

Mercoledì alle 18 la presentazione del libro di Massimo Fini

In occasione della pubblicazione del libro

Massimo Fini presenta

LA GUERRA DEMOCRATICA

Interviene Andrea Riscassi

 Mercoledì 2 maggio, ore 18.00, alla Fnac di Milano

via Torino / ang. via della Palla

 Questa la mia recensione: http://andreariscassi.wordpress.com/2012/04/28/le-guerre-democratiche-di-massimo-fini/

Ad maiora

 

Mercoledì la presentazione de “La guerra democratica”

In occasione della pubblicazione del libro

Massimo Fini presenta

LA GUERRA DEMOCRATICA

Interviene Andrea Riscassi

 Mercoledì 2 maggio, ore 18.00, alla Fnac di Milano

via Torino / ang. via della Palla

 

Questa la mia recensione:

http://andreariscassi.wordpress.com/2012/04/28/le-guerre-democratiche-di-massimo-fini/

Ad maiora

 

Mai più complici del femminicidio! (petizione)

Dopo l’ennesimo caso di femminicidio (54 i casi solo dall’inizio dell’anno, l’ultimo quello di Vanessa Scialfa, uccisa lei come tante altre da fidanzati, ex fidanzati, mariti, ex mariti, compagni, ex compagni) ho firmato questa petizione che ha un titolo significativo: mai più complici:

http://www.petizionepubblica.it/?pi=P2012N24060

Sensibilizzare serve.

Ad maiora

Free Pussy Riot. Come ai tempi sovietici: saranno sottoposte a perizia psichiatrica

Era uno dei metodi più classici della repressione sovietica. Dichiarare pazzi quanti si opponevano a quel paradiso in terra che era il regime di Mosca.
Ai tempi dell’invasione sovietica in Cecoslovacchia, 7 dissidenti armati di soli cartelli andarono a protestare sulla piazza Rossa. Furono arrestati e mandati a farsi curare in manicomi giudiziari.
Una strada che forse si apre oggi per il gruppo punk-rock delle Pussy Riot che hanno fatto la “pazzia” di un concerto anti-putiniano nella chiesa di Cristo Salvatore:

http://italian.ruvr.ru/2012_04_28/73141068/

Che siano o meno considerate follirischiano fino a 7 anni di carcere:

http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=10372&typeb=0&Le-rockettare-che-fanno-paura-a-Putin

</
Dopo Roma, è stata intanto la volta di Londra. Ecco le immagini del presidio sotto l'ambasciata russa. Molte le ragazze vestite come le Pussy Riot:

Le tre attiviste intanto proseguono la loro infinita carcerazione preventiva (fino al 24 giugno, mentre il 7 maggio Putin rientra – bello bello- al Cremlino).
E poi dovranno pure sottoporsi a test psichiatrici.
Avanti così.
Anzi, ad maiora.

20120428-153727.jpg