Day: 15 giugno 2011

ISRAELE INASPETTATA (E BLINDATA) IN PIAZZA DUOMO

Avendo ricevuto vari comunicati stampa dei gruppi che dicevano “no all’occupazione israeliana di Milano” sono andato a vedere Unexpected Israel, la mostra israeliana in piazza Duomo che ha suscitato fiumi di polemiche prima che arrivasse (senza le polemiche, va detto, forse sarebbe passata inosservata):

www.unexpectedisrael.it

Non è niente di che. Una serie di totem con televisori e didascalie nella quale si spiegano le eccellenze israeliane in vari campi delle scienze o dell’innovazione. La mostra, che richiama gli stand della Borsa del turismo, è una installazione che fondamentalmente invita i turisti ad andare a visitare Israele.

Per accedere alla mostra ( per farvi entrare in una sorta di clima israeliano) passate un folto gruppo di poliziotti e carabinieri, che vi controllano borse e tasche.

Tutta la mostra è poi circondata da un folto numero di agenti (si intravedono anche, qua e là, quelli israeliani). Decisamente più numerosi che i visitatori.

Stasera al Teatro Nuovo lo scrittore Grossmann intervisterà la cantante Noa (ore 21, Piazza S.Babila, 11 euro). Mentre da domenica inizia un’interessante mini festival di cinema israeliano. Consiglio, giovedì prossimo (ultimo giorno del festival “nuovo cinema israeliano”) la pellicola: Amos Oz: the Nature of Dreams.

Tutti i film sono proiettati all’Oberdan (via Vittorio Veneto 2, euro 5,5):

www.cinetecamilano.it

Ad maiora