Day: 8 maggio 2011

PRESIDIO SIRIANI A MILANO (CON PHOTOGALLERY)

Protesta della comunità siriana a Milano contro i massacri che in queste ore (nel silenzio della comunità internazionale) proseguono in Siria

La rumorosa manifestazione si è svolta in piazzale Loreto.

Nella città multietnica, sono questi i segni più evidenti di una globalizzazione che sta trasformando l’ex capitale morale.

A Damasco una manifestazione come questa sarebbe repressa nel sangue, mi ha detto uno degli organizzatori.

Speriamo che, senza bisogno di interventi militari, l’Onu (o chi ne fa le sue veci) induca Assad a interrompere la carneficina.

Ecco le immagini del presidio

http://www.youtube.com/user/annaeviva?feature=mhum#p/a/u/0/qLXBJZxnXog

Ed ecco la gallery della manifestazione:

A MILANO IL SECONDO FESTIVAL BERBERO

L’associazione Culturale Berbera ha annunciato il programma del “2° Festival Berbero di Milano” che si terrà dal 19 al 22 maggio.

Il tutto inizierà con un convegno giovedì 19 (ore 20.45) alla Casa della Cultura (via Borgogna 3) intitolato “I berberi nel nuovo Nordafrica”. Partecipano Vermondo Brugnatelli (esperto di lingua e cultura berbera), Ferhat Mehenni (berbero della Cabilia) e Ali El Idrissi (berbero, docente universitario e storico della guerra del Rif).

Venerdi 20 (alle 10) ci sarà la proiezione di due cortometraggi nell’aula Massa della Bicocca di Milano (piazza Ateneo Nuovo 1) e la sera il film di Meddour Le mantagna de Baya (alla sede dell’associazione culturale berbera, via Oglio 21).

L’evento-clou sarà (alla Camera del Lavoro, corso di Porta Vittoria 43) nel tardo pomeriggio e sera di sabato 21, con il concerto di 6 gruppi berberi provenienti da diverse regioni del Nordafrica (tra i gruppi, i più popolari in Marocco sono i Saghru Band e Moha Mallal). Tra quanti saliranno sul palco anche un cantautore berbero della Libia, Ali Fates, originario della città di Zuara, che nel 2006 era stato imprigionato dal regime di Gheddafi, nel quadro di una persecuzione accanita della minoranza berberofona del paese.

Domenica mattina concluderà il festival un evento sportivo: una partita amichevole di calcetto tra una squadra berbera e una selezione di immigrati del resto del mondo.

Ad maiora.